Psicocyber: videocounselling con adolescenti (2007)

SOMMARIO: Psicocyber è uno sportello di counselling psicologico on line rivolto a tutti i giovani della città di Reggio Emilia. Un Camper appositamente attrezzato stazionava tutti i venerdì pomeriggio nella piazza principale della città. Sulla piazza gli educatori entravano in contatto con i ragazzi del territorio, e su richiesta, accompagnano i ragazzi alla videopostazione all’interno del camper. Qui un computer provvisto di telecamera e di un microfono era collegato con un medesimo computer situato nello studio di una psicologa ricercatrice a Bologna. Psicocyber si proponeva come sportello di accesso ai servizi: in seguito alle richieste delle persone ed a una prima valutazione si inviavano i ragazzi, se necessario, ai servizi socio-sanitari presenti sul territorio.
Il campione esaminato è costituito da 111 soggetti (73 maschi e 38 femmine) di età media 17,51 anni, di cui il 65,8% è studente, il 21,6 lavoratore ed 12,6% disoccupato. Nell’indagine sono stati utilizzati un questionario per la valutazione del servizio comprendente 15 items (come sei venuto a conoscenza del servizio di videoconsulenza; pensi che la videoconsulenza possa essere di ausilio nella risoluzione dei tuoi problemi; sei soddisfatto del colloquio appena sostenuto; etc.) ed una rielaborazione del Differenziale Semantico di Osgood per la misurazione dello strumento utilizzato.
Risulta confermata un’elevata soddisfazione per il servizio offerto ( il 67,9 % è venuto a conoscenza del servizio da amici, 91,5 pensa che la videoconsulenza possa essere di ausilio nella risoluzione dei suoi problemi, il 95,3 è soddisfatto del colloquio appena sostenuto per videocontatto) mentre il Differenziale utilizzato in matrice quadrata mostra lo stesso isomorfismo tra le risposte date dai ragazzi e quelle della psicologa.

di Fittini Annarita

Scarica l’articolo