Al supermercato delle psicoterapie nell’era del low cost (2006)

SOMMARIO: L’autrice fornisce , anche facendo riferimento a degli studi in proposito, alcune riflessioni sulla evoluzione in atto nella economia psichica soggettiva favorita dallo sviluppo economico nelle società tardo capitalistiche Il soggetto tra nevrosi e perversione: dalle costrizioni del super io alle false audacie consentite dalla levata di ogni limite promessa dallo sviluppo scientifico e dal modello di consumo capitalistico. In questo contesto si esaminano aspetti legati alla nascita e all’utilizzo delle nuove tecnologie sia per quanto attiene alla sfera più propriamente dell’ Io e quindi alle questioni legate alla dipendenza, sia per quanto concerne la possibilità di una psicoterapia per mezzo di Internet. Si delinea l’insostituibilità della relazione tra i corpi, si nota come anche la parola abbia corpo e dunque altro è scriverla, altro è pronunciarla. La resistenza poi è elemento presente sempre nelle questioni analitiche, è dunque da valutare l’elemento resistenza nella scelta di una relazione virtuale: e questo sia dalla parte dell’analizzante che dalla parte dell’analista.

di Marangon Emanuela

Scarica l’articolo