Biblioteca Virtuale di Psicologia Cerca in Biblioteca
SCEGLI CATEGORIA:
ORDINATI PER:
AutoreTitoloDataInserimento
AUTORE (opzionale):

PAROLE CHIAVE (opzionale):


Cos'è la Biblioteca Virtuale di Psicologia
La Biblioteca Virtuale di Psicologia accoglie contributi di psicologia, articoli, saggi, e-book, che abbraccino tutti gli ambiti della psicologia.
La Biblioteca Virtuale di Psicologia è una iniziativa Open di Psycommunity, e si prefigge lo scopo di diffondere la conoscenza in Psicologia sia a livello divulgativo sia a livello professionale.
L'inserimento e il download sono gratuiti.

Vuoi pubblicare nella Biblioteca Virtuale di Psicologia?
Scopri come pubblicare i tuoi articoli e le tue opere in Psycommunity.
Consulta le Norme Redazionali e in caso dubbio scrivici.
Email Redazione
Norme Redazionali
Disclaimer

BIBLIOTECA VIRTUALE DI PSICOLOGIA

Coordinatrice: Dr. Patrizia Belleri - Collaboratrice: Dr.ssa Annalisa Bertuzzi

14 record trovati in archivio.

1

Pagina 1 / 1    
Pichi Maria (Member Psycommunity: drpichi)

Consulenza in Chat: resoconto di un'esperienza (2006)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: chat, consulenza on line, psicologia, internet
SOMMARIO: L'Autrice riporta la sua personale esperienza di consulenza on line durata cinque anni (dal 2001 al 2006) ed espone con grafici la tipologia dei consultanti, le motivazioni che hanno determinato la consulenza e le patologie dichiarate dagli utenti.
Il campione è di 515 utenti per un totale di 975 colloqui

 

Putti Simonetta (Member Psycommunity: drputti)

Comunicazioni marginali e nuove tecnologie (2007)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: autoguarigione, border-acting, chat, comunicazione differita, comunicazioni marginali, creatività, distanza, e-mail, sms
SOMMARIO: L’Autore espone sinteticamente osservazioni e riflessioni – maturate nel corso di più di venti anni di lavoro clinico – su talune forme comunicative del paziente, caratterizzate dall’esser situate ai limiti dello spazio/tempo analitico e determinate comunicazioni marginali e/o border acting. Nel corso del tempo, dette comunicazioni si sono via via conformate all’evoluzione dello sviluppo tecnologico e delle I.C.T., assumendone non di rado le forme tipiche. L’Autore ha verificato che la restituzione simbolica e l’elaborazione delle comunicazioni prodotte del paziente consente di accedere a taluni suoi significativi meccanismi; la progressiva coscientizzazione degli elementi soggiacenti a dette comunicazioni porta in luce aspetti rilevanti della strutturazione psicopatologica dello stesso e talora ne mette in luce germi creativi.
ABSTRACT: This article presents briefly observations and reflections – considered over a period of more tham 20 years of clinical esperience – on some communicative forms used by the patient. Those forms are characterized by his being situated at that spatial/temporal limit of analysis and are called marginal communication and/or border acting. These have gradually conformed to the evolution of technology and the ICT, assuming not infrequently typical forms. The author has verified that symbolic restitution and elaboration of communications produced by the patient makes possible access to certain significant mechanisms; the progressive fendering conscious of the elements subject to those communications sheds light on aspects relevant to its psychopathological structuring, revealing germs of creativity.

 

Fittini Annarita (Member Psycommunity: drfittini)

Psicocyber: videocounselling con adolescenti (2007)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Videoconsulenza, counselling on line, psicologia e internet, adolescenti, prevenzione
SOMMARIO: Psicocyber è uno sportello di counselling psicologico on line rivolto a tutti i giovani della città di Reggio Emilia. Un Camper appositamente attrezzato stazionava tutti i venerdì pomeriggio nella piazza principale della città. Sulla piazza gli educatori entravano in contatto con i ragazzi del territorio, e su richiesta, accompagnano i ragazzi alla videopostazione all’interno del camper. Qui un computer provvisto di telecamera e di un microfono era collegato con un medesimo computer situato nello studio di una psicologa ricercatrice a Bologna. Psicocyber si proponeva come sportello di accesso ai servizi: in seguito alle richieste delle persone ed a una prima valutazione si inviavano i ragazzi, se necessario, ai servizi socio-sanitari presenti sul territorio.
Il campione esaminato è costituito da 111 soggetti (73 maschi e 38 femmine) di età media 17,51 anni, di cui il 65,8% è studente, il 21,6 lavoratore ed 12,6% disoccupato. Nell’indagine sono stati utilizzati un questionario per la valutazione del servizio comprendente 15 items (come sei venuto a conoscenza del servizio di videoconsulenza; pensi che la videoconsulenza possa essere di ausilio nella risoluzione dei tuoi problemi; sei soddisfatto del colloquio appena sostenuto; etc.) ed una rielaborazione del Differenziale Semantico di Osgood per la misurazione dello strumento utilizzato.
Risulta confermata un’elevata soddisfazione per il servizio offerto ( il 67,9 % è venuto a conoscenza del servizio da amici, 91,5 pensa che la videoconsulenza possa essere di ausilio nella risoluzione dei suoi problemi, il 95,3 è soddisfatto del colloquio appena sostenuto per videocontatto) mentre il Differenziale utilizzato in matrice quadrata mostra lo stesso isomorfismo tra le risposte date dai ragazzi e quelle della psicologa.

 

Tavella Enrica (Member Psycommunity: drtavella)

Riflessioni sulla comunicazione virtuale (2004)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Comunicazione virtuale, CMC, Chat, comunicazione mediata dal computer
SOMMARIO: Questo lavoro vuole essere una riflessione, nata dalla mia esperienza personale su un nuovo modo di comunicare in un contesto definito e sulla possibilità di comprendere che la nostra realtà è solo una delle tante possibili. È come fare un viaggio attraverso se stessi, dove si incontrano varie definizioni di Sé, dei propri rapporti affettivi, delle proprie premesse.
Il viaggiatore impara che le sue realtà sono diverse e per differenza apprende.
Non si stanca mai di camminare attraverso tutte queste storie e realtà diverse perché sta facendo un viaggio che non finisce mai:quello della conoscenza.

 

Lavenia Giuseppe Lavenia Antonio Vittorio Guarascio Daniela (Member Psycommunity: drlavenia)

Neo-comunità e neo-culture: un’infinità di possibili “relazioni sostanziali” (2004)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Comunità virtuale, cyberspazio, luoghi, non luoghi, integrazione on line, integrazione off line, comunicazione on line, comunicazione mediata.
SOMMARIO: Il concetto di comunità virtuale è oggetto di numerose controversie, sia riguardanti il suo significato, che la sua natura reale, ma di sicuro è evidente una tendenza molto forte al considerare sempre più le caratteristiche salienti di questo nuovo tipo di socialità.
L’individualismo, l’assenza di vere gerarchie, l’ideazione di nuovi linguaggi e la condivisione di interessi: sono proprio queste cose a spingerci sempre più verso la comprensione, la classificazione e l’analisi di cambiamenti che ci riguardano sempre più da vicino.

 

Lavenia Giuseppe (Member Psycommunity: drlavenia)

Sull’identità personale (2005)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Identità, identità personale, concetto di identità, identità in chat, concetto identità, identità tecnologica, identità diffusa,
SOMMARIO: In questo articolo l’autore evidenzia e sottolinea la complessità del concetto “identità” nell’era di internet. Tramite un attenta analisi di autori e teorie, si definisce e si approda ad una concezione nuova del Sé.

 

de Risio Stefania Lavenia Giuseppe (Member Psycommunity: drlavenia)

Amore e Chat (2003)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Amore e chat, amore internet, amore in internet, amore in chat, relazioni affettive in chat,
SOMMARIO: L’amore è “un’unità” dinamica, un crogiuolo creativo in cui due personalità si fondono, si alleano, discutono, si completano per affrontare un mondo sempre più complesso. Accostando il mondo reale a quello virtuale gli autori cercano di evidenziare come il più moderno artefatto tecnologico, è stato utilizzato con l’intento di piegarlo al più antico dei bisogni umani:quello di consolidare una cerchia di relazioni personali significative e soddisfacenti.

 

Bartolacci Lucia Lavenia Giuseppe (Member Psycommunity: drlavenia)

Accenni di Cyberpedofilia (2003)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Pedofilia, pedofilia on line, pedofilia su internet, pedofilia internet, cyber pedofilia.
SOMMARIO: Lo sviluppo tecnologia, ha forzatamente costretto l’uomo ad una ristrutturazione cognitiva molto veloce per potersi adattare alle nuove richieste dell’ambiente. L’uomo analogico si è trovato ad un tratto scaraventato dentro un nuovo mondo, un mondo così ingannevole che nei suoi meandri e intrecci di reti interminabili cela anche pericolosi lati oscuri. Tra questi, forse quello a destare maggiore apprensione è rappresentato dalla cyberpedofilia o dalla pedofilia on-line.

 

Filosa Giovanna e Tramontano Fulvia (A cura di) (Member Psycommunity: drfilosa)

Psicologia sul Web (2005)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Psicologia, Internet, siti psicologi, counseling on line, psicoterapia on line
SOMMARIO: Nella ricerca le autrici analizzano alcuni siti campione e elaborano una Griglia di Classificazione e interpretazione dei siti internet da applicare a siti di psicologi e di psicologia.

 

Vadalà Giuseppe (Member Psycommunity: drvadala)

Alcune differenze tra counseling tramite Chat e tramite email (2004)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Counseling, Counseling on line, webcounseling, Chat, email, internet, psicoterapia virtuale
SOMMARIO: L'autore delinea una serie di differenze di base nell'ambito del counseling on line, a seconda dell'uso di mezzi tecnologici a comunicazione sincrona (Chat) o asincrona (email). Articolo divulgativo.

 

Vadalà Giuseppe (Member Psycommunity: drvadala)

La comunicazione privata parallela (2004)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Chat, internet, cmc, comunicazione virtuale
SOMMARIO: L'autore descrive alcune caratteristiche della comunicazione virtuale, in relazione ai nuovi mezzi tecnologici e ai conseguenti riflessi sulle relazioni. Articolo divulgativo.

 

Vadalà Giuseppe (Member Psycommunity: drvadala)

Psicologia e Chat, una introduzione (2004)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Chat, internet, psicologia virtuale
SOMMARIO: L'autore esplora l'universo della Chat e riconosce una serie di elementi suscettibili di approfondimento e studio psicologico. Articolo divulgativo.

 

Vadalà Giuseppe (Member Psycommunity: drvadala)

Il silenzio in Chat (2004)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Silenzio, Chat, psicologia virtuale, internet, cmc
SOMMARIO: L'autore affronta, anche attraverso la descrizione di brevi esempi, le caratteristiche e la natura del silenzio in chat, offrendo una panoramica delle varie tipologie di silenzio all'interno della relazione, arrivando a toccare i confini dei risvolti psicoterapeutici, qui non approfonditi. La consapevolezza che tutto il gioco comunicativo si snoda attraverso il mezzo informatico e all'interno della "illusorietà" virtuale della chat quale livello sovrastante la realtà specifica degli interlocutori, supporta lo studio dei vari tipi di silenzio: dal silenzio come interruzione di dialogo al silenzio come termometro di attenzione; da quello per comprensione profonda a quello per impatto emotivo, al silenzio per resistenza o quello, più psicopatologico, descritto come oppositivo. Infine l'autore accenna al silenzio che si produce all'interno di un rapporto terapeutico virtuale.

 

A.A.V.V. (Member Psycommunity: staff)

Progetto 3email (2005)

Scarica il documento Scarica gratuitamente l'articolo
PAROLE CHIAVE: Counseling on line, psicologia on line, internet, email, progetto 3 email, virtuale
SOMMARIO: Progetto 3 email è il materiale derivato dall'omonimo evento virtuale svoltosi nel giugno del 2005. Numerosi psicologi hanno aderito all'evento consistente nel rispondere a tre domande generiche di counseling on line, tratte da quelle che più comunemente giungono nelle caselle di posta elettroniva degli Psicologi professionisti.

 


1
(per ogni pagina massimo 50 record)

L'autore dell'articolo resta proprietario di tutti i diritti. Accettando di inserire il documento nella biblioteca virtuale di Psycommunity l'autore concede il libero download per il solo uso personale e non commerciale. Per qualsiasi informazione contattare l'autore.

Psycommunity non è responsabile circa il contenuto degli articoli che vengono inseriti liberamente dai singoli professionisti o studiosi. Le informazioni, le teorie e le considerazioni riportate negli articoli possono essere in disaccordo con servizi, documenti e progetti pubblicati in altre parti del sito. L'autore è responsabile di tutte le informazioni riportate negli articoli scaricati.